TRASFORMAZIONE

3° FASE DI PRODUZIONE

Trasformazione

Le olive bio arrivano nel frantoio aziendale, vengono scaricate in cassoni forati per assicurare una buona aerazione e ne registriamo il peso con bilancia elettronica.
Fase di lavorazione: i cassoni con le olive vengono ribaltati nella tramoggia inox e le olive trasportate tramite nastri ad un deramifogliatore che elimina circa l’80% di rami e foglie.
Successivamente, passano all’interno di una lavaolive e ulteriormente defogliate con altri defoglia tori a ventola; da qui passano al frangitore a coltelli con inverter per modulare il numero di giri a seconda della varietà delle olive da frangere.
Dal frangitore, attraverso una pompa a pistone, la pasta di olive sosta nelle gramole per circa 20/30minuti; le gramole rompono l’emulsione fra olio e acqua e danno vita alla coalescenza, cioè il fenomeno fisico attraverso il quale le gocce di un liquido si uniscono per formare delle entità di dimensioni maggiori.
La pasta di olive è ora pronta per l’estrazione dell’olio,viene portata nel Superdecanter a tre fasi a basso consumo d’acqua che estrae l’olio extra vergine d’oliva e lo separa dall’acqua di vegetazione e dalla parte solida (sansa).
Entrambi i sottoprodotti vengono utilizzati agronomicamente attraverso lo spandimento nei terreni aziendali.
Gli oli monovarietali prodotti vengono filtrati e stoccati in silos sotto gas inerte (azoto).

Resta sempre aggiornato

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Contattaci per ricevere maggiori informazioni

TI ASCOLTIAMO CON PIACERE